Il robot aspirapolvere wifi

L’avanzamento tecnologico consente di incrementare il comfort nelle proprie , soprattutto l’Internet of Things è sempre più in auge, con un rilevante numero di dispositivi capaci di essere azionati a distanza, così da prefigurare una casa sempre più smart.
Per ben capire l’entità del fenomeno, occorrerebbe ricordare che solo Vodafone ha per ora collegato ben oltre 50 milioni di dispositivi IoT in tutte le parti del mondo, ovviamente al di fuori dei classici device mobili, quali smartphone e tablet. Si stima invece, che nel prossimo futuro ci saranno vari miliardi di dispositivi di tale genere, al punto che un’ azienda ha optato per varare una criptovaluta, IOTA, che funzionerebbe proprio come una moneta virtuale nelle microtransazioni che li riguarderanno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Caratteristiche del robot aspirapolvere.
In tale panorama, si inserisce il robot aspirapolvere, ossia l’automa ideato per poter svolgere in modo completamente autonomo le pulizie della casa. Ad ispirarlo è stata la constatazione dell’enorme fastidio con cui ormai tante persone guardano l’onere di pulire i pavimenti della propria casa. Un fastidio che deriva pure dal ridotto tempo che si ha a disposizione per poter fare le pulizie di casa.

Il robot aspirapolvere  cerca dunque, di andare a liberare tali persone dal fastidio, andando ad assumersi l’onere di pulire e  di lavare i pavimenti al posto di una persona.

La relativa operatività, è legata ad una serie di fattori quali l’autonomia, l’intelligenza di cui è dotato, la batteria e i sensori capaci di evitare pericoli ed organizzare al meglio le operazioni e altri di non scarsa importanza. Fra di essi, ovviamente, la presenza di spazzole e setole capaci di dedicarsi a rimuovere peli animali e capelli. Una necessità in special modo nelle case laddove la presenza di animali domestici potrebbe provocare problemi di elevato conto, proprio per la diffusione nell’aria di pulviscolo, che potrebbe provocare l’insorgere di allergie.
Ulteriore fattore piuttosto rilevante è appunto la presenza del Wi-Fi, divenuta consuetudine nell’ultima generazione di aspirapolvere robot.

Un aspetto che va in direzione della casa smart, perchè consente agli utenti la gestione in modalità remota di tutte le funzioni dell’apparecchio mediante applicazione, in qualsiasi luogo ci si trovi. Sarà allora possibile poter avviare la pulizia della casa quando ci si trova a lavoro oppure addirittura in vacanza, con l’ulteriore vantaggio in tal caso di poter dare l’impressione che l’abitazione sia abitata, così che al proprio rientro sia tutto pulito e ordinato. Ecco qui www.guidarobotaspirapolvere.it tante utili informazioni sugli aspirapolveri.

 

RELATED POST

Il bollitore elettrico e le sue caratteristiche

Sembrerebbe semplice ma a volte bollire l’acqua per il caffè oppure il tè potrebbe rivelarsi una operazione fastidiosa in certe…

Spazzolino elettrico: alcune abitudini da evitare

A più di mezzo secolo dal lancio sul mercato dei primi spazzolini elettrici ancora si dibatte sul loro utilizzo e…

I materassi in lattice

Spesso si sente parlare di materassi in lattice, ovvero, fra i vari modi di realizzazione tali prodotti dedicati al riposo…

Come usare un elettrostimolatore

L'uso di strumenti elettromedicali, in cui rientra pure l'elettrostimolatore, non dovrebbe essere improvvisato e cominciare un utilizzo ignorando quelle che…