Lavatrice: consigli d’uso, le regole d’oro

La scelta di una lavatrice non va presa sotto gamba, ma va ponderata con attenzione. Su cosa puntare? Per poter essere certi di portare a casa un modello efficiente che soddisfi le aspettative è consigliabile orientarsi su modelli con classe energetica A, A+ o A++, che sono quelli in grado di ottimizzare i lavaggi con consumi ridotti, anche se i prezzi di listino sono in genere superiori agli altri modelli proprio per questa prerogativa che consente poi di ripagare la spesa grazie a bollette più leggere. Una volta acquistata e montata la lavatrice, verificare sempre anche i collegamenti a parete del tubo, in questo caso si consiglia di valutare la compatibilità degli spazi e che le chiusure siano sigillate per non dar luogo a perdite.

Arrivato il momento di usarla servono piccoli accorgimenti per una corretta manutenzione della macchina, alcuni dei quali possono sembrare banali o scontati, ma proprio per questo non vengono sempre tenuti nella dovuta considerazione, come ad esempio la pulizia della vaschetta che va tenuta sempre libera da residui di detersivo. Ci si può aiutare con un antibatterico per disinfettare ed evitare il rischio che proliferino agenti quali muschi o muffe che potrebbero alla lunga rovinare la lavatrice o favorire l’insorgenza di cattivi odori negli indumenti. Anche la giusta ‘dose’ di carico in base alla capacità della macchina è una buona abitudine per garantire lunga vita all’apparecchio. A volte si tende ad eccedere caricando eccessivamente il cestello con montagne di panni da lavare, un comportamento da evitare per non ‘stressare’ la lavatrice che potrebbe avere problemi di motore.

Altra raccomandazione riguarda l’impostazione dei programmi, che oggi sono molto più numerosi e differenziati rispetto al passato, ma proprio per questi vanno individuati quelli giusti per ottenere il meglio dall’elettrodomestico che fa quello che gli si dice, ma a volte si sbaglia comando rischiando di compromettere le prestazioni. Poter contare su diverse funzionalità non è una complicanza, ma un valore aggiunto per ottenere il meglio dalla macchina. Di qui l’importanza di un corretto uso dei programmi che possono essere impostati per temperatura e tipologia di indumenti. Se si vuole sapere quanto consumano le lavatrici di ultima generazione si possono trovare utili informazioni in questo articolo sui migliori modelli di lavatrici a risparmio idrico.

RELATED POST

Asciugatrici, come e dove installarle in base ai modelli

Quando in casa entra qualcuno o qualcosa di nuovo, gli equilibri vacillano o, quantomeno, vanno rivisti. Se si ha necessità…

I programmi delle lavastoviglie, quanti e quali

Le lavastoviglie differiscono per una serie di parametri, che vanno dalla capienza al prezzo, non ultima la marca, ma i…

Cancelletti per bambini a prova di piccole ‘pesti’

Una serie televisiva degli anni ’30 si intitolava “Simpatiche canaglie”, un modo carino per etichettare dei bambini, in quel caso…

Tappeti elastici da giardino, da fitness o per bambini: quale scegliere?

Se si vuole regalare o regalarci un tappeto elastico bisogna prima informarsi sulle caratteristiche e, soprattutto, la sicurezza di questo…