Mangiapannolini, cosa sono le ricariche aromatizzate

L’uso del mangiapannolini evita che la casa dove vive un neonato si trasformi in una postazione maleodorante. Esagerato? Mica tanto, se si pensa a cosa può diventare un’abitazione dove si consumano scorte industriali di pannolini da smaltire. Sì, ma dove? Nel comune secchio della spazzatura non è cosa se ogni volta che si butta un rifiuto ci si ritrova ad annusare olezzi nauseabondi. E allora? Il mangiapannolini nasce per questo, per liberare la casa dai pannolini sporchi sigillandoli in contenitori ad hoc che sono progettati proprio per blindare i cattivi odori e far sparire dalla vista e dal naso questi pestilenziali ‘ricordini’.

Basta preoccupazioni o imbarazzi nell’aprire la porta per ospitare la madrina del bebè o i cari nonni che potrebbero essere investiti sulla soglia da un’ondata di effluvi assassini. Grazie al mangiapannolini finalmente la casa tornerà ad essere pulita e profumata. Non è un caso che siano nati anche mangiapannolini aromatizzati che spandono nell’aria essenze e profumi. Ci hanno pensato molti produttori, fra cui Chicco che commercializza sacchetti di ricariche per mangiapannolini con un delicato profumo che va ad aggiungersi alla caratteristica connotazione sigillante del prodotto garantendo la migliore riuscita del ‘maialino’.  Quando si tratta di bambini, poi, bisogna anche fare attenzione a dove smaltire i pannolini, tenendoli fuori dalla loro portata, come fa questo dispositivo inattaccabile dai piccoli in quanto provvisto di chiusure a prova di bebè a differenza del comune secchio della spazzatura facilmente accessibile.

Si sa che l’accesso a questo tipo di rifiuto potrebbe essere infettante per i bambini se ne entrano a contatto, quindi meglio evitare e dotarsi di sistemi di protezione che è in grado di offrire solo il mangiapannolini strutturato per smaltire i pannolini sporchi in ambiente protetto e che anche in caso di apertura preserva dal contatto con i germi blindati nel sacchetto. Un’eventualità elusa al 100 per cento da questi comodi bidoncini che, nella maggior parte dei casi, sono provvisti di blocchi di sicurezza che vietano al bimbo l’accesso al contenuto, tutelandoli da eventuali contagi. Non ci sarà neanche bisogno di stare incollati al bebè per tenerlo alla larga dai pannolini usati perché saranno sigillati in tutta sicurezza nella ‘pancia’ del maialino.

RELATED POST

Asciugatrici, come e dove installarle in base ai modelli

Quando in casa entra qualcuno o qualcosa di nuovo, gli equilibri vacillano o, quantomeno, vanno rivisti. Se si ha necessità…

Lavatrice: consigli d’uso, le regole d’oro

La scelta di una lavatrice non va presa sotto gamba, ma va ponderata con attenzione. Su cosa puntare? Per poter…

I programmi delle lavastoviglie, quanti e quali

Le lavastoviglie differiscono per una serie di parametri, che vanno dalla capienza al prezzo, non ultima la marca, ma i…

Cancelletti per bambini a prova di piccole ‘pesti’

Una serie televisiva degli anni ’30 si intitolava “Simpatiche canaglie”, un modo carino per etichettare dei bambini, in quel caso…